ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

sabato 27 agosto 2011

LEUCEMIA FELINA: MANCA SOLO L'AIDS DEL KOALA

LETTERA:
"Pietro, io ho una gatta con la leucemia felina e la sto curando con il "tuo" disprezzatissimo veterinario.
e le cose stanno andando meglio.

tu puoi scrivere e pensare quello che vuoi, e nn sono qui a dire che tutto quello che hai scritto sia sbagliato o che i veterinari e la medicina allopatica sia sempre nel giusto.

ma credo che nelle cose ci voglia un po' di equilibrio... e leggo da tanto i tuoi post e li trovo sinceramente molto, troppo estremi.

Come ben sai, la virtù sta nel giusto mezzo..

Un abbraccio

Elisa"





Eh no cara Elisa, la virtù non sta nel giusto mezzo, perlomeno quando si parla di salute.
Non disprezzo i veterinari e i medici convenzionali, ce ne sono sicuramente di molti che lavorano con dedizione, e sicuramente se mi rompessi una gamba o mi ustionassi, e se questo accadesse anche a uno dei miei cani, senza dubbio mi rivolgerei a loro.
Ma al di là della medicina d'urgenza, il resto proprio non va.
E non va perché è agli occhi di tutti che non si guarisce, che si continua questa lotta forsennata contro il sintomo, in buona fede quando va bene, ma spesso in cattiva fede.
Ho già evidenziato in altri miei post come l'armamentario medico a loro disposizione sia composto di sostanze chimiche blocca sintomi, e la leucemia felina non fa eccezione.
Ma facciamo un passo indietro. Cosa è la leucemia felina?
Viene descritta come un tumore del midollo osseo causato da un retrovirus.
Ed ecco che cominciano le prime panzane. Credi veramente che i virus siano animaletti a mille zampe che non vedono l'ora di correre e infettarci, o sono invece detriti cellulare endogeni, morti, senza alcuna capacità riproduttiva e presenti nella malattia A CAUSA della stessa e non QUALE CAUSA della stessa?
Vai a rivederti il mio articolo "I VIRUS NON ESISTONO" e ti accorgerai di quante idiozie sui virus la medicina allopatica ci ha inculcato.
Ti sei mai chiesta se proprio il pesante ciclo vaccinale che hai fatto al tuo gatto non sia esso stesso la causa di tutti i suoi disastri in materia di salute, inclusa la cosiddetta "leucemia felina"?
Ti sei mai chiesta se l'alimentazione commerciale che sicuramente darai al tuo gatto non sia essa stessa la causa dei suoi problemi di salute?
No, non te lo chiedi neanche per un momento, e quindi è molto più facile dare la colpa all'esserino a mille zampe che ci contagia.
Ma che casualmente contagia solo i gatti, e non i cani o gli umani, come mai? Gli fanno schifo?
Sai che il premio nobel Luc Montagneir si è recentemente rimangiato in una intervista il fatto che il virus dell'AIDS da lui asseritamente isolato sia la causa di tale malattia?
Ma torniamo al veterinario...
Tu dici che è "bravo" e che il tuo gatto "sta meglio".
Le armi che il tuo veterinario usa sono solo pagliativi: interferone? Cortisone?
Immagino tu stia spendendo non poco, anche alla luce di quanto le adorate casa farmaceutiche fanno pagare l'"interferone veterinario"
Sono pagliativi perché aggrediscono i sintomi senza risolvere la causa a monte del problema che, come sempre, è causata dall'intossicazione interna in questo caso dell'animale.
Ma tu continui a vedere le vaccinazioni come un salva vita, e allora, per lavarti la coscienza, dai la colpa al virus.
Non dico che tu non sia in buona fede, ma anche l'ignoranza fa non pochi danni.
Vuoi che il tuo gatto provi almeno a guarire? Io non gli somministrerei più nulla, anche perché aggiungi veleni a veleni.
Come fanno sostanze tossiche come l'interferone e il cortisone a fare del bene a un corpo già debilitato? Mi sembra ovvio che non possono.
E quindi, oltre a smetterli, lo riporterei alla sua naturale, ovvia alimentazione da carnivoro puro quale è: via tutte le schifezze commerciali, e carne cruda con osso, questo è quello che un gatto necessita e che cercherebbe allo stato naturale.
Smettiamola di essere vittima di lavaggi del cervello. A proposito, a quando l'AIDS del KOALA?

domenica 21 agosto 2011

O DIO VETERINARIO, NOI TI ADORIAMO. GRAZIE PER IL PROZAC CANINO E L'INSULINA VETERINARIA!

Se non si è capito sono ironico, e anche molto.
E vi spiego esattamente i motivi per cui la mia fiducia nei veterinari è praticamente nulla.
Qualunque persona decidesse di frequentare la falcoltà di Veterinaria di qualunque università italiana si imbatterebbe nelle solite standardizzate lezioni: se il cane ha questo, dategli questo; se il cane mangia questo e gli viene questo, dategli le crocchette "allergy"; se il cane è giovane, deve mangiare le crocchette per "puppies"; se è vecchio, quelle per "senior"; se fa sport, quelle per "lavoro"; se è sterilizzato, quelle per "sterilizzato"; se ha il pelo nero, quelle per "cane con pelo nero"; se ha la coda tagliata, quelle per "cane con coda tagliata". Ma per favore!
Le armi a disposizione dei veterinari sono sempre le stesse: antibiotico, antinfiammatorio, vaccinazioni, svermifughi, radioterapia e interventi chirurgici. In pratica lo stesso armamentario all'arrembaggio dei sintomi che hanno anche i medici convenzionali.
E sapete come sopravvivono i veterinari? Sopravvivono grazie alle dannosissime vaccinazioni, alle visite per le dermatiti che colpiscono gli animali dato che mangiano granaglie (le crocchette infatti sono cibo morto, spazzatura, che contengono grandi quantità di cereali e pochissima vera carne, cotte inoltre a oltre 180 gradi) e non carne cruda come dovrebbero, alle visite per le storte che qualunque animale può prendere ma che loro "curano" con lastre e antinfiammatori.
Ma cosa c'è di più idiota che togliere il dolore a una cane che zoppica, facendo sì che, non sentendolo, poggerà ancora di più su una zampa che invece deve riposare?
E non è finita. Sopravvivono grazie alle allergie che i cani sviluppano proprio per il cibo errato e la continua chimica a cui sono sottoposti: vaccinazioni annuali, antiparassitari chimici, filaria, antibiotici per curare le infezioni della pelle causate dalle crocchette, antinfiammatori al primo dolorino. E lasciamoli stare!
E non è finita. Sopravvivono grazie a tutti i tumori che il cibo sbagliato e la chimica causano ai nostri cani. E se ne guardano bene dal risolvere a monte il problema, cambiando lo stile di vita. No, ecco che arrivano tac, lastre, interventi chirurgici e chemio-radioterapia. Così il cane, fino a quando non è stecchito, sarà da spremere fino all'osso, con una tac che costa, chissà perché, anche 300 Euro (ma che differenza c'è tra farla a un umano o a un animale?).
E ora, udite udite, è arrivato anche il Prozac veterinario per il nostro amico depresso e l'insulina veterinaria per il nostro amico obeso e diabetico a causa delle meravigliose crocchette...
Finiamola con questo scempio! Facciamo vivere i nostri cani come Madre Natura li ha fatti. Smettiamola di avere paura di una zecca o di una zanzara e non carichiamoli di inutile chimica che li rende deboli, malati e li condanna, quando va bene, a una vecchiaia di stenti.
La prossima volta che andate dal vostro veterinario, ponetegli queste domande, e lo vedrete balbettare:
Sig. Veterinario, ho letto che negli ingredienti delle crocchette c'è una enorme quantità di cereali come mais e frumento. Mi sa dire che c'entrano i cereali con un carnivoro dotato di canini enormi e molari seghettati?
Sig. Veterinario, mi sa dire cosa può esserci di buono in una crocchetta, piena di cereali, cotta oltre i 200 gradi, piena di additivi chimici ed esaltatori di giusto, che il cane NON mastica, e ingoia nel giro di 10 secondi?
Sig. Veterinario, ma se le ossa CRUDE possono uccidere i cani, come mai non si sono estinti i lupi, i leoni, le iene, gli sciacalli, le volpi, e chi più ne ha più ne metta?
Sig. Veteriario, ha mai visto un lupo fare il barbecue o mangiare crocchette?
Sig. Veterinario, ma a cosa serve un antinfiammatorio se il mio cane zoppica? Non è meglio che rimanga con un po' di dolore senza sforzare la parte lesa?
Sig. Veterinario, ma il lupo, che è il più stretto antenato del cane, varia la tipologie di prede in relazione al fatto che sia "cucciolo", "anziano", "che corra di più o meno", o mangia sempre e comunque quello che gli pari e che trova in natura?
Sig. Veterinario, ma al posto di dare uno psicofarmaco al mio cane, come il Prozac veterinario, non è meglio seguirlo con amore e dedizione?
Sig. Veterinario, ma al posto di dare l'insulina veterinaria al mio cane diabetico, non è meglio eliminare le crocchette che sono piene di cereali e dare al mio cane quello che Madre Natura ha previsto per lui e per ogni altro carnivoro sulla terra, la carne cruda?
Sig. Veterinario, ma non è meglio dare al mio cane le ossa crude in modo tale che utilizzi le sue poderose mascelle, al posto di dargli i pulisci denti commerciali, che costano un occhio e sono pieni di spazzatura?

E concluderei: Sig. Veterinario, ma perché al posto di spillare soldi alla gente non va a fare un altro lavoro?

Smettiamola di adorare chi ha una laurea e veste un camice, non hanno il dono della saggezza superiore.
Imparate a ragionare con la vostra testa: nutrite il vostro cane e il vostro gatto con carne cruda con osso, non vaccinatelo, non utilizzate antiparassitari chimici, non portatelo dal veterinario alla prima storta, non fategli la pesantissima profilassi per la filaria e vedrete che il vostro cane, e anche il vostro portafoglio, vi ringrazieranno

venerdì 19 agosto 2011

CHE CREMA SOLARE METTE L'IPPOPOTAMO?

Sono stato al mare una settimana quest'anno.
E la solita scena si ripete puntualmente: orde di persone che abbrustoliscono forzosamente sotto il sole, unti e bisunti di creme solari di ogni tipo.
Protezione 10-20-30-50 BINGO! Via la lobotomizzazione e vediamo le cose per quello che sono.
Avete mai visto un solo essere vivente spalmarsi qualcosa addosso per evitare il sole, al posto di ripararsi?
Nessuno! Solo l'idiozia umana porta un individuo a mettersi sotto il sole ore e ore e ore coperto di una crema che contiene una miriade di sostanze chimiche che vengono assorbite della nostra pelle che, ricordiamolo, è e rimane un organo emuntore, di assorbimento ed espulsione per abbronzarsi forzosamente, mettendo poi la foto su Facebook per far schiattare di invidia i propri "amici".
La medicina allopatica ci ha instillato l'idea che il sole sia cattivo, pericoloso, che faccia venire i tumori...
Quante idiozie. Meglio mangiare una bella anguria sotto il sole o una coscia di maiale all'ombra?
Sicuramente i tumori vengono per la coscia di maiale e non per il sole.
Naturalmente noi uomini, sempre coperti da mattina a sera, pretendiamo di buttarci sotto il sole solo d'estate, non capendo che tutte le terapie d'urto sono e rimangono uno shock per il corpo umano.
Per prima cosa, promuoviamo il sole con 30 e lode: da esso nasce la vita, e con esso si estinguerà, quindi nel water tutte le creme solari ed evviva questa meravigliosa stella.
Inoltre abituiamoci a prendere il sole SEMPRE e non solo d'estate: via la maglietta tutte le volte che si può, anche d'inverno. Ogni raggio solare assorbito è SALUTE e grazie ad esso si verificano tantissime reazioni chimiche benefiche per il nostro organismo.
Per chi invece intenda rimanere coperto tutto l'inverno, prenda il sole gradatamente d'estate, SENZA CREME, ma usando il buon senso.
Impariamo ad ascoltare la nostra pelle che ci dirà quando ne abbiamo preso troppo, al posto di affidarci a creme che zittiscono il nostro corpo, ungendoci e riempiendoci di sostanze chimiche dannose.
Leggete gli ingredienti della vostra crema prima di mettervela addosso e capirete come state giocando al piccolo chimico con la vostra salute.


domenica 14 agosto 2011

GUARIGIONE TOTALE DA DEVASTANTE HERPES

Questo articolo, tratto dal sito dell'igienista www.valdovaccaro@blogspot.com mi riguarda personalmente. Valdo Vaccaro è un igienista di altissimo spessore, dal quale ho attinto un'infinità di nozioni.
Spero che il maggior numero di persone possibile tragga insegnamento da questa esperienza che demolisce i falsi dogmi della medicina tradizionale


LETTERA 1 (19/7/11)

Ciao Valdo, ti avevo già scritto riguardo alla mia crisi eliminativa.
Ho in questo momento un herpes praticamente su tutta la faccia.
Sto tenendo duro da quasi 3 mesi e sono esausto.
Sono impeccabile nel mangiare, e questo vale da ormai due anni.
So che devo sopportare. Ma c’è un modo per velocizzare questa crisi? Magari facendo un periodo di totale crudismo?
Sono un po’ spaventato. L’herpes si è esteso pure all’orecchio esterno e fa davvero male.
Sono super-determinato ad arrivare alla fine di questi tormenti.
Puoi consigliarmi qualsiasi cosa di naturale che aiuti il mio corpo in questo compito così pesante?
Mi sento in una fase di stallo. Grazie di cuore.
Pietro

RISPOSTA 1 (20/7/11)

Ciao Pietro, ti rispondo da Singapore. L’ammontare dei veleni depositati nel tuo corpo, sottoforma di metalli pesanti, di acidi urici, di detriti cellulari morti, è sicuramente cospicuo.
La velocizzazione della fase espulsiva può avvenire con un bel riposo fisiologico totale, ossia con un digiuno rigoroso ed acqua leggera in abbondanza.
Anche il crudismo totale ha la sua efficacia, soprattutto se riesci ad inserire l’uso di verdure tipo il tarassaco, la malva e l’ortica, e anche qualche centrifugato di carote, sedani e mele o ananas.
Non sono in grado di inviarti tesine da qui (sto in un “internet cafè”). Lo farò al mio rientro in Italia.
Saluti. VV

LETTERA 2 (21/7/11)

Ciao Valdo, grazie per la tua risposta. Durante questi ultimi giorni di crudismo la cosa sta finalmente avendo una fine, e la pelle si sta cicatrizzando. Sono entusiasta di aver tenuto duro tutti questi mesi.
Ho solo un problema e ti prego veramente di rispondermi al volo dato che è urgente.
In pratica l’orecchio destro mi fa un male cane al’interno, e mia madre vede una specie di pallina che potrebbe essere un’infezione.
Non voglio assolutamente prendere nulla ma, essendo una parte delicata, sono spaventato.
Sto assumendo del tee trea per dare un po’ di tregua al mio corpo, forse esausto dopo 4 mesi di lotta.
Aiutami tu. Grazie. Pietro

RISPOSTA 2 (21/7/11)

Ciao Pietro, se vai da qualsiasi otorino, quello è costretto per la sua legge a rifilarti, volente o nolente, due scatole di antibiotici, per cui rimarrai tramortito e ti libererai pure dal dolore, ma sarai pure malandato e debole come una straccio.
Per l’igienismo, la prima cosa da fare è ricorrere a dei bagni ripetuti, alternati tra tiepidi e freddi, ai piedi e ai genitali, utili a decongestionare la testa richiamando sangue da tale area.
Sull’orecchio potrai farci cadere alcune gocce di succo fresco di cavolo.
Chiaro che un riposo a letto, uno stop a qualsiasi cibo, e tanta acqua leggera da bersi a piccoli sorsi, possono affrettare il recupero.
Un cataplasma esterno di fango sull’orecchio potrebbe anche essere di aiuto. Saluti. VV

LETTERA 3 (21/7/11)

Grazie Valdo, seguirò quello che mi dici.
Posso almeno coadiuvarmi con qualche goccia di tee trea da bere?
Ho fatto 4 mesi di crisi eliminativa. Ho buttato fuori tonnellate di siero dalle essudazioni dell’herpes, e ho semplicemente bisogno di un piccolo supporto naturale. Grazie di cuore.
Pietro

RISPOSTA 3 (21/7/11)

OK Pietro, prendi pure quello che pensi possa essere da supporto nell’emergenza. Saluti. VV

LETTERA 4 (4/8/11)

Valdo carissimo. Notizie entusiasmanti.
Dopo 4 mesi di herpes devastante in faccia, al capezzolo e ai genitali, sono guarito totalmente e senza prendere assolutamente alcun farmaco.
Grazie alle tue infinite conoscenze e al tuo paziente supporto.
Ritengo che quanto accaduto debba essere divulgato. Sei un mito.
Pietro

RISPOSTA 4 (12/8/11)

Caro Pietro, non sono un mito. Ti ringrazio comunque della tua preziosa testimonianza. Preziosa perché estremamente educativa. Preziosa perché fa capire in modo progressivo e quasi cinematografico il dramma della sofferenza e i momenti immancabili di cedimento psicologico e di sfiducia.
Preziosa perché hai saputo percorrere l’intero tratto in modo coerente e determinato, per cui sei stato premiato, dopo 4 mesi, da un successo strabiliante e ormai quasi insperato.
In 4 mesi il sistema immunitario ha sistemato ogni cosa. Ha fatto tutte le chelazioni e le pulizie interne del caso, e ti ha liberato da ogni possibile residuo tossico. Starai bene a lungo e sempre, nella misura in cui eviterai di inciampare in altre trappole comportamentali, nutrizionali e terapeutiche. VV

Valdo Vaccaro