ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

martedì 26 giugno 2012

UN VEGANO AL 95%

LETTERA (IN RELAZIONE ALL'ARTICOLO "DENIBAN: LO SPACCIATORE DI FELICITA'")

CHE GRANDE CHE SEI.....HAI SEMPRE LE RISPOSTE GIUSTE CONTINUA COSI',E NON DAR RETTA A QUESTI MANGIATORI DI CADAVERI!!! "UN VEGANO AL 95% CIAO WUAGLIO'.......................

Giuseppe P.

RISPOSTA

Ciao Giuseppe,
l'ego e l'autostima vanno anch'essi nutriti, e questo tuo complimento è cibo per la mia anima.
Non vado in cerca di gloria, e il mio obiettivo principale è svegliare quanta più gente possibile dal torpore.
Qui non si converte nessuno.
Vai avanti e arriva al 100%: per te stesso in primis, per le creature che non si possono difendere e per il pianeta in cui vivi.

DENIBAN: LO SPACCIATORE DI FELICITA'

COMMENTO AL MIO ARTICOLO "OGGI MI FACCIO UNA SNIFFATA DI DENIBAN, TANTO E' LEGALE"

Ciao io assumo anafranil da 6 mesi in quanto lo uso per il doc e devo dire che mi hai dato una mano alla grande infatti i sintomi sono scesi del 85% , adesso con una terapia comportamentale sto cercando di togliere il restante 15% ma il mio umore e' a terra e solo alcuni giorni mi sento come avessi in mondo in mano. E sto vagliando l'idea di chiedere al mio psichiatra di darmi il deniban perche' dice che da una carica emotiva grandiosa ma leggendo il vostro post mi sto convincendo che forse questo farmaco non e' poi tanto buono. Ciao a tutti.
Anomimo
RISPOSTA
Ciao Anonimo,
quando leggo commenti come questi mi viene la pelle d'oca.
Siamo ormai arrivati alla nuova era del commercio di sostanze stupefacenti-legalizzate: in pratica è il "paziente-consumatore" che va dal proprio "psichiatra-spacciatore" e si fa prescrivere quello che ritiene più efficace. Roba da pazzi. 
Ti rendi almeno conto di quello che stai scrivendo? Ti rendi conto che hai deciso di "curarti" con un farmaco e che ora ne vuoi prendere un altro per contrastare gli effetti collaterali (ma sempre effetti sono, solo che non sono "desiderati") del primo?
Parti da un concetto base: sei completamente fuori strada, e nessun farmaco è buono. Si salvano solo quelli indispensabili per le emergenze e mai su questo blog è stata demonizzata la branca della medicina che si occupa di Primo Soccorso.
Tutto il resto è ormai allo sfascio: logico che se arrivo con un infarto in atto causato dalle mie pessime abitudini alimentari e di vita, il corpo deve essere salvato in extremis. Ma non beatifichiamo il farmaco salvavita: esso esiste per riparare a disastri da noi stessi causati.
Gli psicofarmaci invece vengono bocciati senza se e senza ma.
Nessuno nega che il "doc" o "disturbo ossessivo-compulsivo" esista eccome.
Controllare il gas centomila volta, aver paura di bestemmiare in pubblico, compiere rituali...sono cose che manderebbero chiunque al manicomio.
Ma tu ti sei mai chiesto l'origine, le motivazioni, anche fisico-organiche che possono esserci alla base del fatto che il tuo sistema nervoso lavori male?
Ti sei mai chiesto se esista o meno una correlazione fra disbiosi e putrefazioni intestinali e il tuo stato di salute?
Sai che intestino e mente sono intimamente collegati?
Ti sei mai informato sul fatto che l'avvelenamento cronico di metalli come il mercurio (presente nelle amalgame dentali e di cui si parlerà in un ampio articolo) possa influenzare il tuo sistema nervoso o il modo di pensare?
Il tuo psichiatra, o il tuo medico di base, hanno analizzato pezzo per pezzo le tue abitudini di vita per scoprire un nesso tra esse e il tuo disturbo?
No...meglio l'Anafril.
L'Anafril, come tutti gli psicofarmaci, copre il sintomo. È uno stupefacente: copre il sintomo quando va bene, e ti trasforma in un mostro quando va male.
Vai a leggerti il mio articolo "PRONTO CARABINIERI? HO APPENA STERMINATO LA MIA FAMIGLIA" e informati sulle migliaia di tragedie famigliari imputabili agli psicofarmaci.
Non ti fa rabbrividere il fatto che alcuni giorni ti senti alle stelle e altri alle stalle? È il farmaco che interferisce con la tua delicata biochimica celebrale, e non ti sta facendo affatto guarire.
Basta con le panzanate che le malattie mentali si curano con l'accoppiata psicofarmaci-psicoterapia.
Nessuno ha bisogno di lettini degli psicologici: tutti noi abbiamo bisogno di buon cibo e amore.
Il tuo cervello è il risultato dello sviluppo di milioni di anni, e se funziona male la causa devi trovarla nella tua bocca (con il mercurio), nel tuo piatto (con quello che mangi) e nelle tue abitudini spirituali di vita.
Ma tutto lavora in sinergia: cibo pulito=pensieri puliti.
Via la lobotomizzazione.
Ora vorresti anche aggiungere il Deniban poiché il tuo psichiatra-spacciatore ti ha detto che ti darà una "carica emotiva grandiosa".
Certo che te la darà. Agisce sulla dopamina come la cocaina.
Ho testimonianze di persone che si sono alzate dal letto depresse da mesi con una compressa di Deniban in 30 minuti.
Questa la chiami guarigione? Io la chiamo "farsi".


NOTA BENE:

Tre anni ininterrotti di impegno e sacrifici hanno portato questo blog a diventare un piccolo faro nella notte per quanto riguarda l'igienismo naturale e l'alimentazione vegana in relazione a tutto quello che concerne il mondo della salute mentale.

Siamo partiti da zero e in tutto questo tempo tante persone hanno finalmente capito come esista un'alternativa ad imbottirsi di sostanze chimiche non meglio identificate, che uccidono il corpo e addormentano l'anima.

Gli psicofarmaci sono e rimangono pillole assassine.

Il libro è finalmente pronto. "ASSASSINI IN PILLOLE: la psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere".

Cosa leggerete? Leggerete tutto quello che nessuno psichiatra vi dirà mai.

Cosa sono veramente gli psicofarmaci, la facilità con cui vengono prescritti, il fallimento totale della psichiatria moderna.

E ancora...il lato oscuro degli psicofarmaci, che trasformano persone comuni in stupratori, assassini di se stesse e degli altri.

E ancora...le alternative "non violente", legate allo stile di vita e alimentare, per arrivare a risolvere un problema e non a mascherarlo.

E ancora...lo stretto legame tra ciò che mangiamo e come ci sentiamo, anche a livello mentale.

Tutto questo visto da un operatore di polizia, che da 20 anni osserva con i propri occhi lo sfacelo che la psichiatria moderna ha portato e tuttora porta nella vita delle persone.

Senza dimenticare la dismissione dai farmaci, per molte persone l'inferno sceso in terra, e la psichiatria negli anziani. C'è tanto, tanto da leggere.

Questo blog continuerà la sua opera pienamente gratuita di supporto a tutti quelli che ne avranno bisogno.

Acquistare il libro deve quindi essere una scelta personale e consapevole, sapendo però che ogni copia venduta significherà aiutare questo piccolo uomo in quest'opera informativa senza precedenti.

E chiunque assuma psicofarmaci, attraverso la sua lettura potrà finalmente capire che esiste una via alternativa alla lobotomizzazione perenne.

Il libro uscirà in due versioni: Ebook (al prezzo di 8 Euro) e cartacea (al prezzo di 16 Euro).

Nessuna casa editrice. Tutto in self-publishing.

Chiunque sia interessato, può scrivere a pbisant@hotmail.com e vi verranno fornite le coordinate bancarie per il pagamento.

La data finale di uscita è il 30 giugno 2014: chi ha scelto la versione cartacea, la riceverà all'indirizzo evidenziato; chi ha scelto quella su ebook, riceverà link e autorizzazione al download.

Ringrazio tutte le persone che continuano a scrivermi e a starmi vicino.

Questo è solo l'inizio e vi prego di divulgare il più possibile.

Con l'aiuto di tutti so che arriveremo molto, molto lontano.

Grazie di cuore


Pietro Bisanti



LA SCHIAVITU' NON E' MAI FINITA.

LETTERA (IN RELAZIONE AL MIO ARTICOLO "ATTACCHI DI PANICO E ULCERE INTESTINALI: DA CHE PARTE STARE?)

Alcune considerazioni.

1) Perchè invece che restare in questi posti pieni di veleni e minacce dove l'aspettativa di vita è superiore agli ottant'anni, non si trasferisce in luoghi del tutto naturali e con scarsità di farmaci, ad esempio l'Angola dove l'aspettativa di vita è 38,5 anni?

2) se non dobbiamo mangiar carne perchè non abbiamo le unghie affilate e denti aguzzi, non dovremmo neppure mangiar verdure visto che non siamo quadrupedi. Quindi da bipedi più o meno eretti ci toccherebbe mangiare quei pochi insetti che possiamo incontrare alla nostra altezza. Augurandoci di non ingollare api, preziose per il miele, ma un po' più pericolose con una puntura al centro del cavo orale...:-) E dopo lì prenderemmo un farmaco vero?

3‎) Concordo con Lei è sicuramente un bene non vaccinarsi. In parte vale l'osservazione del punto 1, ma aggiungo che c'è in giro una gran nostalgia di epidemie tipo la spagnola. Ed anche il vaiolo è stato davvero un peccato debellarlo. Era meglio che fosse ancora in circolazione e noi potremmo esibire spalle prive del marchio di infamia d'esser stati vaccinati.

4) Lei  scrive "la salute si vede sempre nel medio lungo periodo" e viene naturale rispondere con la famosa massima di Keynes "Nel lungo termine siamo tutti morti"...:-)

5) sul latte vorrei sapere quanti casi di malattie gravi e di morti sono state accertate in relazione al consumo di latte e derivati. Anche la scienza ufficiale, invita a non eccedere nell'uso dei
formagggi che aumentano il tasso di colesterolo, ma le chiedo ha mai assaggiato il nostro Parmigiano-Reggiano.
Nessun animale consuma latte dopo lo svezzamento, quindi demoliamo tutte le chiese senza aspettare il terremoto, perchè non nessun animale ha mai eretto luoghi di culto.

cordiali saluti

Marco F.


RISPOSTA

Buongiorno Marco,
tipica mail della persona ormai lobotomizzata dagli stereotipi, dai luoghi comuni, da TG2 salute e da chi più ne ha più ne metta.
Non la prenda come un insulto: è un dato di fatto.
Cominciamo...

1) l'aspettativa di vita in Angola è così bassa perché non possono accedere ai farmaci oppure perché sono Paesi martoriati da guerre, in cui le condizioni di igieniche e di vita in generale sono durissime? Propendo per la seconda. E guardo anche i nostri anziani: rincretiniti, sciancati, che si trascinano pieni di farmaci. Questo è la sua idea di come uno dovrebbe essere a 80 anni? Bene...continui a ingozzarsi di bistecche

2) Mai viste tante castronerie una dietro l'altra. Vuole mangiare carne? Bene. Uccida l'animale dopo essere riusciuto a prenderlo e mangi crude le parti più prelibate come il cuore o il fegato come farebbe un qualunque carnivoro, naturalmente riuscendo a strappare la carne con le sue unghie affilate e i suoi poderosi canini. Poi le fornisco il numero di telefono di un bravo dentista.

3) Un vaccino è l'insulto più grande che si possa fare a un essere vivente. Lei purtroppo è ancora ancorato a modelli Pasteuriani, dove si pensa che un virus cattivo si infili nel nostro corpo per farci del male. Vada a leggersi il mio articolo "I VIRUS NON ESISTONO", e comincerà a comprendere di quante fandonie è stato infarcito il suo cervello dai mass media. Se avesse voglia di informarsi, riuscirebbe a comprendere come la spagnola e lo stesso vaiolo niente hanno a che vedere con un virus cattivo. Chissà perché gli infanti, una volta vaccinati, sviluppano febbri altissime, se lo è mai chiesto? Si è mai chiesto se varicella, scarlattina e altre "malattie" dell'infanzia altro non sono che crisi eliminative tipiche di quell'età? Si è mai chiesto se la Spagnola possa avere una causa diversa da quella monatta del contagio? Lo sa che proprio in quell'epoca vi è stato il primo uso massiccio di aspirine, unito a un generale indebolimento a causa dei conflitti armati in corso?

4) Se mi faccio una striscia di coca, avrò probabilità di essere "carico" per una sera. E la mattina dopo? Così agiscono i farmaci, quando va bene. Illusorio senso di benessere con successivo decadimento.

5) Il latte è il più grande acidificatore e quindi sottrattore di calcio. Gli Stati Uniti d'America, che vantano il maggior consumo di latticini, sono il Paese con le ossa più fragili al mondo.
Potrei andare avanti per ore a elencarle i problemi derivati dal latte.
Non commento ulteriormente alla sua provocazione finale: erigere costruzioni fa parte della meravigliosa intelligenza dell'Uomo. Schiavizzare una mucca no.

Quindi, augurandomi che Lei goda di ottima salute, la invito a rimanere nel suo stile di vita.

Io continuerò a nutrirmi di verdura e frutta, anche se ai suoi occhi posso apparire uno squilibrato.
Ma aprire il posteriore di un tacchino, infilargli dentro un pastone fatto di pangrattato ed erbette e metterlo a rosolare in forno le sembra normale?
Che un altro essere vivente come una mucca passi le proprie giornate chiusa in un recinto, attaccata a una macchina le sembra normale? E le sembra normale bersi il latte che le viene rubato, pieno di pus, ormoni e sangue?
Che in una macelleria siano appese gambe di un essere vivente che noi chiamiamo "prosciuttino" per non spaventare i nostri bambini le sembra normale?

Io mangio cibi vivi, vivificati e deliziosi, senza nessun condimento per mascherarli.
Lei mangia merda, pus, antibiotici e ormoni pieni di spezie.

Chi è lo squilibrato ora?